20.2 C
Milano
domenica, 14 Aprile 2024
  • Intesa San Paolo SpazioXnoi
HomeSportOdi Turro, fare calcio dando forza ai valori

Odi Turro, fare calcio dando forza ai valori

Realtà nata nella parrocchia di Turro, l’ODI Turro, sotto la guida del presidente Alberto Fumagalli, fa riferimento ad un bacino di ragazzi che è quello dei quartieri a Nord di Loreto.

La società è impegnata per il 95% nel calcio. Con i suoi 220 iscritti, segue i campionati CSI, e grazie ad un lavoro costante che da anni punta sulla qualità e la cura dei rapporti. 

“Abbiamo la fortuna di lavorare in sintonia di vedute con i responsabili delle parrocchie di questa zona, in particolare con il referente della pastorale giovanile don Mino Gritti che da buon salesiano spinge molto la comunità a dare spazio allo sport nella attività educativa con i ragazzi – spiega il presidente – si tratta di una collaborazione che oltre a garantirci lo spazio fisico di cui abbiamo bisogno ci dà anche l’energia interiore che serve per affrontare serenamente e volentieri l’impegno che lo stare con i ragazzi comporta”.   

A causa della ristrettezza degli spazi sportivi della parrocchia di Turro, in via Pimental, i tornei sportivi e gli allenamenti vengono di fatto svolti in altre strutture del territorio come il campo Cambini di via Palmanova e il campo Cameroni in viale Monza, a Gorla, o al Minerva a Ponte Nuovo. 

Il movimento sportivo dell’ODI Turro, come quello di molte altre realtà del territorio metropolitano, è alimentato dalla motivazione dei volontari, dirigenti e accompagnatori a mettersi a disposizione dei piccoli calciatori (si tratta di una squadra di oltre 60 volontari!).

È una nota positiva questa per l’Odi Turro. Ma tra gli aspetti che rendono orgoglioso il presidente Fumagalli è soprattutto la disponibilità degli atleti giovani a mettersi a disposizione come allenatori e accompagnatori dei loro amici più piccoli. È una specie di disponibilità che sa di “restituzione” per quanto si è ricevuto prima nella società. 

“Quando il ragazzo fa una esperienza positiva allora sceglie di ritornare a dare qualcosa agli altri –  conclude il presidente Fumagalli – e questo vale anche per i ragazzi più dotati atleticamente che magari hanno tentato il passaggio a squadre di eccellenza ma non si sono trovati bene per l’eccessiva competitività che in quegli ambienti si respira. Ebbene ci sorprende che anche loro scelgono di ritornare all’ODI Turro perché qui stanno bene”. 

Una foto tra le tante sembra ben riassumere quello che si vive in questa società oratoriana. Gli atleti della squadra Under 19 hanno voluto dare un contributo alla battaglia contro la violenza sulle donne facendosi fotografare con un messaggio rivolto a quanti erano a bordo campo. È stato un messaggio apprezzato dal pubblico e che in questa pagina anche noi vogliamo mettere in luce. Fare calcio con la voglia di dare forza a dei giusti valori sociali è quanto auguriamo all’ODI Turro di continuare a proporre al questo territorio in continua crescita e diversificazione sociale.

ARTICOLI CORRELATI

Articoli più letti

Numero 01-2024

Interviste recenti