5.4 C
Milano
martedì, 29 Novembre 2022
HomeAssociazioniCentri socio ricreativi culturali nel municipio 2

Centri socio ricreativi culturali nel municipio 2

I quattro Centri Socio Ricreativi Culturali (CSRC) del Municipio 2 (Sammartini, Villa Finzi, Villa San Giovanni e Cascina San Paolo-Quartiere Adriano), come gli altri Centri del territorio milanese, sono gestiti dalle corrispondenti Associazioni di Promozione Sociale (APS), attraverso i rispettivi Comitati di gestione, composti da presidente, vice presidente e 3 soci, tutti eletti dall’assemblea degli iscritti, sulla base di un volontariato gratuito. La finalità delle APS è quello di prevenire il decadimento fisico e psichico dell’anziano, promuovere la cultura della socialità, favorire l’aggregazione dei cittadini per arginare i fattori che causano l’isolamento e la solitudine. Il servizio è rivolto a cittadini con età superiore a 55 anni, residenti nel Comune di Milano. Quota associativa annuale di 10 euro. Nel Comune di Milano la rete dei Centri Socio Ricreativi Culturali è costituita da 29 Centri, dislocati nelle 9 Zone della città, con circa 15.000 iscritti over 55 anni.


CRSC Villa San Giovanni

Fra gli iscritti predomina la presenza maschile

In questo Centro vi è la particolarità della prevalenza maschile (52%) rispetto a quella femminile (48%) a differenza degli altri tre Csrc del Municipio 2, dove il rapporto è ribaltato a favore delle donne. Abbiamo incontrato il Presidente Roberto Testi , al quale abbiamo chiesto quali sono i servizi offerti dal Centro.

«Sono di tipo ricreativo-culturale: servizio bar, domeniche danzanti, gite, pranzi sociali, corsi di Burraco, ballo, decoupage, ginnastica antalgica, informatica e inglese. Ma offriamo anche servizi di tipo assistenziale, qualora soci in difficoltà chiedessero delucidazioni su questioni pratiche o mediche. Al martedì pomeriggio, in collaborazione con Bianca Orsini, rappresentante legale dell’Associazione “Il giardino delle Idee”, è disponibile in sede uno sportello, con la presenza volontaria di un medico iscritto all’ordine».

Organizzate qualche evento particolare in corso d’anno?

«Un paio di volte l’anno si organizzano serate a tema, ad esempio la “Serata calabrese”, festeggiamo l’anniversario del Centro, immancabile è il Veglione di Capodanno».

Quali sono le Sue considerazioni su questo Centro

«Sicuramente il Centro funge da punto di riferimento per tanti anziani che hanno modo di mettersi in gioco, imparando cose nuove e facendo amicizie. Tutte le attività richiedono grandi sforzi in termini di organizzazione e di tempo. Sarebbe bello che il numero dei volontari aumentasse».

Ritiene di rivolgere eventuali richieste all’Assessore competente?

«In realtà, il Comune propone già molte interessanti iniziative ed è presente con visite annuali da parte dell’assessore competente. Chiediamo quindi di continuare così».

CRSC Villa San Giovanni

Presidente: Roberto Testi

Iscritti: 460,
237 maschi (52 %), 223 femmine (48 %)
Classi di età: inferiori a 60 anni: 30 (6%)
da 61 a 70 anni: 100 (22%)
da 71 a 80 anni: 175 (38%)
oltre 80 anni: 155 (34%)

Via Sant’Uguzzone, 24 Milano (MI)
Tel: 02 27000462 Fax: 02 27002002
mail: assovilla@gmail.com


CSRC Villa Finzi

Una sede nel parco di Gorla

Villa Finzi si colloca in uno dei parchi più antichi della città, con numerosi servizi sociali all’interno. Un muro di cinta lo divide dal naviglio della Martesana. Qui ha sede il Centro Socio Ricreativo Culturale di Gorla con numerosi locali e spazi esterni coperti e scoperti. Al presidente Daniele Asti chiediamo quali sono i servizi e le attività offerte ai soci.

«Disponiamo di un locale bar con tavolini, di una sala per il gioco delle carte, una per il gioco della tombola, una per il ballo, una per i corsi di informatica e di inglese. All’esterno disponiamo di una pista da ballo e un campo di bocce, entrambi coperti. Nella sala interna per il ballo si svolgono anche i corsi di ginnastica dolce, danza-terapia, canto corale. Sono frequenti tornei di carte, bocce, pranzi sociali, proiezioni e concerti.

Quali sono gli aspetti positivi del funzionamento e dell’attività del Centro?

«L’aspetto fondamentale è l’aggregazione degli anziani. Fra gli associati ci sono molte persone over 80, alcune rimaste vedove/i, che hanno già superato la fase di accudimento di eventuali nipoti e che, frequentando il Centro, trovano uno spazio in cui socializzare e svolgere attività e giochi. Inoltre, i corsi proposti dal nostro Centro cercano di stimolare il mantenimento di una mente attiva e di rallentare il logoramento fisico».

Quali i principali aspetti critici presenti nella struttura e nella gestione del Centro?

«Per il funzionamento del Centro è necessario occuparsi dell’organizzazione e gestione delle attività; apertura e chiusura; pulizie; gestione del bar; degli aspetti economico-burocratici; e questo tutti i pomeriggi dal lunedì al venerdì. Sarebbe necessario avere l’aiuto di volontari, possibilmente non troppo anziani, per poter affrontare in serenità, e non in emergenza, tutti gli impegni».

Occorrono interventi urgenti e necessari da adottare a favore del Centro?

«Il Centro occupa i locali al piano terra di una antica villa. I muri mostrano evidenti tracce di forte umidità. Abbiamo già interessato il Comune che ci invierà un geometra per valutare la situazione».

CSRC VILLA FINZI

Presidente: Daniele Asti. Iscritti: 600,
225 maschi (37,5%) e 375 femmine (62,5%)

Classi di età: inferiori a 60 anni: 0
da 61 a 70 anni: 35 (6%)
da 71 a 80 anni: 180 (30%)
oltre 80 anni: 385 (64%)

Via Sant’Erlembardo 4, Milano
Tel: 02 31058256 mail: villafinzigorla@libero.it


CSRC Cascina San Paolo

Tra le tante iniziative spiccano le gite

Luisa Pinotti è presidente del Centro dal 2018 e il suo stile è molto coinvolgente, condiviso con più collaboratori. Con lei, Wanda Costantini, vice presidente, Antonia Valente e un prezioso socio “informatico”, Giancarlo Castelli. La presidente esordisce affermando: «Abbiamo due tipi di corsi: quelli sovvenzionati dal Comune, che coprono gran parte dei costi e vengono integrati con un modesto contributo dai partecipanti, e quelli cosiddetti privati, che vengono scelti dai soci interessati, i quali sostengono interamente i costi».

Quali sono le principali attività ricorrenti nell’anno?

«Le attività si svolgono dal lunedì al venerdì, riservando la domenica pomeriggio per la danza aperta a tutti. Oltre al gioco delle carte e alla tombola, ci sono i corsi di ballo di gruppo, di coppia, ginnastica, yoga, belle arti. Inoltre, sono presenti laboratori di informatica, inglese, costruzione delle “pigotte”, per l’Unicef, cui si aggiungerà presto il corso di canto corale. Frequente è il torneo di Burraco e una volta al mese la “pizzata”».

Quali sono gli eventi particolari?

«Quest’anno abbiamo effettuato numerose gite: in marzo per un giro turistico culturale in Romagna, toccando le città di Ravenna, Rimini, Gradara e Ferrara; sul trenino del Bernina il 22 maggio; in giugno 15 giorni di vacanza in Calabria; in Valsassina per la castagnata il 12 ottobre; a ottobre abbiamo organizzato una gita a Matera; il 14 dicembre andremo a Verona e, infine, 35 soci trascorreranno Capodanno in Maremma, mentre 55 festeggeranno in sede con cenone e danze. Inoltre, nella seconda settimana di settembre c’è la Festa della Cascina con buffet e danze aperte ai soci e agli amici.”

Quali gli aspetti critici presenti nella struttura e nella gestione del Centro?

«Complessivamente lo spazio del Centro è insufficiente. Abbiamo bisogno di più spazio. Il salone delle danze può contenere al massimo 50 persone. La manutenzione dello stabile è carente, specialmente per l’impianto di riscaldamento. Questo è ancora più grave, data l’età avanzata dei soci. Infine, abbiamo chiesto i condizionatori d’aria e da tempo aspettiamo una risposta. Sarebbe anche auspicabile che venisse aumentato il sovvenzionamento dei corsi da parte del Comune per renderli quasi gratuiti. Queste le richieste che rivolgiamo, attraverso questo giornale, all’assessore Rabaiotti”.

CRSC Cascina San Paolo

Presidentessa: Luisa Pinotti

Iscritti: 456,
131 maschi (29 %), 325 femmine (71 %)
Classi di età: inferiori a 60 anni: 10 (2 %)
da 61 a 70 anni: 120 (26 %)
da 71 a 80 anni: 230 (50 %)
oltre 80 anni: 96 (22 %), di cui 5 oltre 90 anni

Via Trasimeno, 41 Milano
Tel: 02 91536787
mail: cascinasanpaolo@tiscali.it


CSRC Sammartini

Il sogno di un’oasi verde

Il presidente del CSRC Sammartini, Donato Mastrolillo, 67 anni, eletto quasi 6 mesi fa, ha affrontato il nuovo incarico con grande entusiasmo e spirito di iniziativa.

«Il clima interno al nostro Centro – afferma il presidente Mastrolillo – è caratterizzato da molto entusiasmo e numerose iniziative concrete, promosse sulla base del piacere di farle. C’è un grande bisogno di socializzazione, favorita da grande attenzione all’accoglienza, al dialogo, ai bisogni e agli interessi che vengono espressi dai soci».

Quali sono le attività prevalenti frequentate dai soci?

«Oltre alle attività programmate dalla precedente gestione: gioco delle carte, ballo di domenica, esercizi ginnici, corso informatico, corso ballo di gruppo e didattica musicale; sono state introdotte altre iniziative: massaggi Shiatsu, lezione di antroposopica sulla salute (un mattino al mese), abbiamo esteso al pomeriggio di mercoledì la possibilità di danzare, al sabato mattina, in collaborazione con l’associazione Greco Positiva, abbiamo avviato lo scambio dei libri (booksharing). Mentre per il mese di dicembre stiamo programmando una tombolata, il saggio delle attività ginniche, un laboratorio artigianale in funzione del Natale, un torneo di Burraco. Molto frequentati sono i corsi di ginnastica dolce e di danza terapia. Infine, una volta al mese organizziamo un pranzo con ballo».

Avete pensato a qualche progetto importante per il Centro?

«Vogliamo trasformare il cortile esterno, parte integrante del Centro, in una grande “oasi verde”, in uno spazio – tipo giardino – con piante nei cassoni e tanti fiori ,che vorremmo progettare con esperti botanici e il supporto di Greco Positiva, che ha realizzato gli Orti di Greco, che ci aiuterebbe anche per la manutenzione. Vogliamo eliminare l’indecente e rovinato grande gazebo tuttora presente nel cortile, risanare lo spazio e valorizzarlo a favore dei soci. Abbiamo già preso contatti, oltre che con Greco Positiva, con l’Amsa, il Comune ed altri soggetti interessati».

Avete delle richieste particolari da rivolgere all’Assessore alle politiche sociali e abitative, Gabriele Rabaiotti, vostro assessore di riferimento?

«Innanzi tutto che ci aiuti a realizzare “l’oasi verde”, di cui abbiamo parlato. Occorre, poi, bonificare l’edificio attiguo al nostro Centro, in passato adibito al mercato del pesce, incendiato tempo fa, con sospetta presenza di Eternit. Creare un passo carraio in corrispondenza dell’ingresso della nostra sede, necessario per gli automezzi dei fornitori. Riavvicinare la fermata dell’autobus Atm, spostata oltre il tunnel in viale delle Rimembranze di Greco. Infine, eliminare i carrelli e altro materiale depositato nelle vicinanze dalla ormai inesistente Cooperativa Sociale “Bella Milano”, che provvedeva alla pulizia di alcune parti del territorio del Municipio 2.

CRSC sammartini

Presidente: Donato Mastrolillo

Iscritti: 455,
196 maschi (43 %), 259 femmine (57 %)
Classi di età: inferiori a 60 anni: 19 (4 %)
da 61 a 70 anni: 74(16 %)
da 71 a 80 anni: 194 (43 %)
oltre 80 anni: 168 (37 %)

Via Sammartini, 71 Milano
Tel: 02 6695571 – 02 88446295  Mail: csrsammartini@virgilio.it

ARTICOLI CORRELATI

Articoli più letti

Numero 03-2022

Interviste recenti