Coronavirus? Niente Paura!

0
38
Coronavirus gatto

Da quando le televisioni hanno iniziato a informarci sul nuovo coronavirus cinese del 2019 (2019-nCoV), per motivi professionali mi sono trovata a rassicurare diverse persone sul fatto che il loro stesso animale, cane o gatto, non potesse essere un potenziale diffusore del virus.

È vero infatti che anche tra i nostri animali esistono infezioni da coronavirus, parenti alla lontana di quello che si sta diffondendo in Cina.

Cani e gatti portatori di coronavirus non costituiscono alcun pericolo per l’uomo.

Il coronavirus felino (FCoV) è senza dubbio uno dei virus più diffusi tra i gatti, soprattutto nelle comunità affollate, dove gli animali sono obbligati a stretta convivenza. Parlo di allevamenti felini, negozi e appartamenti dove coabitano e si alternano un numero elevato di gatti per varie ragioni: i cosiddetti stalli, ossia le custodie provvisorie in attesa di adozione.

Il FCoV causa in genere disturbi intestinali transitori. Nel 5-10% degli infetti tuttavia la malattia degenera in una forma gravissima chiamata peritonite infettiva. Purtroppo non esiste ancora un vaccino sicuro contro il FCoV. Con il doveroso rispetto per la tragedia di quello che sta accadendo in Cina, si può ipotizzare che la febbrile ricerca di un vaccino anti 2019-nCoV possa riverberarsi positivamente sulla salute dei nostri animali e che si ponga maggiore attenzione al fenomeno del sovraffollamento, principale responsabile di stress e della diffusione di tutti gli agenti patogeni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here