25.5 C
Milano
martedì, 18 Giugno 2024
  • Intesa San Paolo SpazioXnoi
HomeAttualitàCentro sportivo a Greco, i risultati del sondaggio

Centro sportivo a Greco, i risultati del sondaggio

di Maurizio Gibbin

Pubblichiamo i risultati del sondaggio “Dopo le promesse ora Greco vuole il suo impianto sportivo” di cui nella pagina del giornale, potete trovare i grafici di come si sono suddivise le varie risposte.

Questi i dati del sondaggio in sintesi:  

  • 565 Partecipanti 
  • 2.825 Risposte pervenute
  • 343 Commenti
  • 229 Contatti
  • 428 Sarebbero disposti ad appoggiare l’iniziativa e/o a partecipare al Comitato

Da un punto di vista della partecipazione è stato un successo che è andato ben oltre le nostre più rosee aspettative.

L’interesse e lo sviluppo dell’argomento è stato veramente preso con molto attenzione e interesse, soprattutto dalle nuove giovani famiglie che si stanno insediando nel quartiere a fronte delle decine di nuovi condomini residenziali costruiti negli ultimi anni.

In totale abbiamo ricevuto 2.825 risposte ai nostri 5 quesiti.

Molti dei partecipanti al sondaggio non si sono limitati a rispondere ai quesiti, ma hanno voluto lasciare centinaia di lunghi commenti (343), a testimonianza del grande interesse che ha suscitato il tema della ricostruzione del Campo sportivo a Greco sull’area del ex società calcistica Greco Pantagon.

La stragrande maggioranza dei partecipanti ha votato in modo plebiscitario a favore dell’utilità e ricostruzione dell’impianto sportivo, tanto che se sommassimo le persone completamente d’accordo con quelle favorevoli le percentuali superano il 95%.

Meno del 2% non sono d’accordo con la costruzione di un centro sportivo.

Ma il dato più significativo è che ben 343 di loro non si sono limitati a dare le proprie valutazioni alle domande del sondaggio, ma hanno voluto lasciare nei commenti le loro impressioni, le loro speranze, le loro emozioni ed esperienze di vita passata nel quartiere; quasi che non aspettassero altro di poter avere l’opportunità di esprimere i loro pensieri e le loro posizioni in merito.

Moltissimi dei commenti lasciati non si sono limitati a sostenere l’iniziativa, ma si sono prodigati nell’indicare ulteriori temi di espansione sull’utilizzo del futuro impianto sportivo, con proposte che vanno dai corsi di danza per tutte le età, campi da tennis, utilizzo delle strutture chiuse per organizzare anche corsi culturali, artigianali, iniziative sociali e persino mostre d’arte.

Insomma, la testimonianza che sotto la cenere batte ancora forte il cuore dei Grechesi che non si arrendono al lento declino del quartiere. 

Circa 428 (su 565) partecipanti si sono detti disponibili a farsi parte proattiva ed impegnarsi in iniziative che possano in qualche modo fare sentire la voce dei cittadini del quartiere. 

Di questi circa 229 hanno lasciato il proprio contatto email per essere  informati delle future iniziative.

Se considerassimo mediamente una risposta per famiglia, più di 500 nuclei famigliari di Greco hanno speso 15 minuti del loro tempo per farci avere il loro sostegno. E non è poco!

Un altro dato che merita molta considerazione è quello della domanda n.3, nella quale si chiedeva se, qualora fossero organizzate attività di loro interesse, avrebbe potuto partecipare in prima persona a queste attività. Ebbene il 90% ha risposto di sì. Quindi analizzando il voto dei partecipanti al sondaggio, non ci troviamo di fronte a una platea di pensionati o nostalgici, ma di gente attiva, probabilmente giovani e famiglie con bambini che mettono in risalto la carenza di impianti sportivi nel quartiere e la necessità di poter svolgere attività sportive diversificate per se ed i propri figli senza dover sobbarcarsi tempi e costi di lunghi tragitti fuori dalla nostra zona. 

L’ultima domanda era relativa alla disponibilità di sostenere la validità del progetto presso il Comune di Milano. 

Anche in questo caso, come già detto in precedenza, più del 93% si è detta favorevole ad appoggiare una iniziativa dei cittadini del quartiere in questo senso. 

Un tema che molti ci hanno segnalato, sia nei commenti delle domande sia scrivendoci al nostro indirizzo email comitatoPgreco@gmail.com, è l’attenzione che viene rivolta ai problemi di sicurezza e abbandono in cui sono state ridotte le aree destinate al nuovo impianto sportivo e a ciò che sta accadendo sotto le corrispondenti arcate della ferrovia.

Molti ci hanno segnalato zone di degrado, sporcizia e problemi di ordine pubblico proprio nei pressi del nuovo ‘Borgo Cascina Conti’.

Il problema non si risolve delimitando con reti o chiudendo queste aree, che facilmente vengono vandalizzate e rese inefficaci; il problema si risolve con un progetto serio che consenta alle associazioni di zona di presidiare queste aree rendendole ‘vive’ ed inserite nel tessuto sociale a servizio del quartiere.

Concludiamo dicendo che in attesa di sviluppi della vicenda e le risposte dei vari assessori del Comune di Milano, è stato creato un Comitato di Quartiere che si riunirà al più presto per esaminare la situazione e decidere come attivarsi per sensibilizzare il Comune .

A questo proposito è stata creata un’apposita email del comitato: comitato­Pgre­co@gmail.com al quale potrete scrivere per commentare la vicenda e inviare le vostre proposte su come sia meglio procedere. 

ARTICOLI CORRELATI

Articoli più letti

Numero 02-2024

Interviste recenti