Home

Chi siamo

    • Premessa
    • Consiglio
    • Statuto
    • Scheda di adesione
    • La redazione
    • Altri dati

Archivio

Articoli

Eventi

Social

Dove trovarci

Servizi alle famiglie

Contatti

Quo Vadis?

Home

Post Facebook

                              

Lorenzo Tricella è il “Calzolaio” di via Bambaia, una traversa di via Padova, vicino a Piazzale Loreto.L’attività cominciò con il padre, Felice, nel lontano 1930, e da allora, tutto è rimasto come com’era, all’interno si respira il profumo di un’epoca passata. Lorenzo parla con grande orgoglio del proprio mestiere, <<Ho tirato su i miei figli facendo il calzolaio, nessuno ha mai deriso  il mio mestiere, e ai miei figli non è mancato nulla, ho provveduto a tutto. Ora i miei figli sono grandi e mi godo i miei quattro nipotini>>. Purtroppo il calzolaio è  un mestiere che va scomparendo, difficile trovare anche giovani interessati, nonostante la mancanza di lavoro, <<Sono

di Simona Ranon e Luca Nicola, Comitato Genitori della Casa del Sole

La Casa del Sole fa parte dell'Istituto Comprensivo statale di via Giacosa ed è composta da una scuola primaria e una secondaria di I° grado, immerse nel parco Trotter insieme alla scuola dell'infanzia comunale. E' una scuola aperta e multiculturale: si lavora per l'accoglienza di tutti gli alunni e le alunne, per l'inclusione e l'integrazione. Si può dire che il concetto di BES (bisogni educativi speciali)

A cura di Angelo Inzoli

Francesco Muraro, 53 anni, è da luglio il nuovo dirigente della Casa del Sole. Inizia la sua carriera professionale come educatore nei servizi psichiatrici. "Lì - mi dice - ho imparato che la cura delle relazioni è alla base di ogni processo educativo ". Successivamente per 15 anni insegna lettere alle scuole medie, sino a quando, nel 2014, diventa dirigente dell'Istituto Comprensivo Montessori di Bollate. Lo incontro mentre sta prendendo posizione

di Angelo Inzoli

Non è esagerato dire che la Scuola del Sole, all'interno del parco Trotter, sia un monumento vivente della pedagogia scolastica moderna. Dalla sua nascita, nel 1922, come scuola all'aperto destinata ad accogliere i bambini cagionevoli di salute della città di Milano, sino alle sperimentazioni degli anni ’70, questo plesso ha saputo riadattare la sua proposta alle esigenze dei tempi che cambiavano inventando un modo attivo di fare scuola, in cui il parco e

Sintesi per punti di un incontro sul tema del doposcuola in via Oxilia

di Pietro Scardillo

25/30 ragazzi scuola media (2 pomeriggi settimanali di 1,5 ora per volta); 30/40 scuola elementare (1 pomeriggio alla settimana di 2 ore). Numeri condizionati dallo spazio, dalla visibilità dell’attività, dal numero dei volontari. Richieste superiori alle disponibilità: cerchiamo di non dire NO a nessuno.

Ragazzi doposcuola elementari sono tutti stranieri (nordafricani

Ultimo numero

Segnaliamo ...

Feed

Login