Home

Chi siamo

    • Premessa
    • Consiglio
    • Statuto
    • Scheda di adesione
    • La redazione
    • Altri dati

Archivio

Articoli

Eventi

Social

Dove trovarci

Contatti

Quo Vadis?

Home

 

                                       

Articolo di Elena Degregorio.

Giovedì 9 novembre, a pochi giorni di distanza dal 73° anniversario della strage di Gorla, è andata in scena la replica dello spettacolo “Gorla fermata Gorla” al Teatro Blu di via Cagliero 26.

Lo spettacolo, messo in scena per la prima volta nel 2014 con la regia di Renato Sarti e prodotto dal Teatro della Cooperativa, racconta la Strage della scuola elementare “Francesco Crispi” di Gorla, uno degli eccidi peggiori subiti dalla popolazione italiana durante la Seconda Guerra Mondiale.

Sul palcoscenico tre attrici danno vita ad un dialogo tra una delle poche bambine sopravvissute alla strage, orami anziana, interpretata da Nicoletta Ramorino, e due delle tante bambine

                                                  

 Il 7 ottobre è stato trovato privo di sensi in stato pre-ipotermico             

                            

 

Articolo di Stefano Cominetti.

 

Eldar, è questo il nome

 

  Di Katerina Molteni.

 

Domenica 8 ottobre nella casa di riposo in via Pindaro, quartiere Villa San Giovanni, si sono esibiti i “ The Bombardino’s  Guitar Band”, un complesso composto da 5 persone ( Enzo, Gianni, Monia, Pierangelo e Roberto).

Ma chi sono i Bombardino’s Guitar band? Si tratta di un gruppo di amici di Cinisello Balsamo, impegnati nel sociale. Tutto nasce nella scuola di musica che frequentavano, dove un giorno, un po&rsquo

                  

 

Un successo enorme venerdì  sera per l’evento che ha lanciato RadioNoLo, la prima radio di quartiere. Nella Galleria Salvatore Lanteri, nei pressi di Piazza Morbegno  si è svolta una serata all’insegna della musica e del divertimento.

I ragazzi di RadioNoLo capitanati da Riccardo Poli hanno dato vita ad un progetto importante e molto ambizioso, creare una radio che possa essere

 

 

Mobike, è questa la parola che sta creando scalpore in zona, dopo i già affermati servizi di car sharing approda il servizio di condivisione delle biciclette. No, non si tratta di BikeMi del Comune, bensì di Mobike che, a differenza del primo, permette di posteggiare le biciclette quasi ovunque e con costi di utilizzo davvero interessanti.

Mobike fa capo ad una società cinese che, in Milano, ha trovato grande consenso tra i cittadini registrando

Ultimo numero

Feed

Login