Home

Chi siamo

    • Premessa
    • Consiglio
    • Statuto
    • Scheda di adesione
    • La redazione
    • Altri dati

Archivio

Articoli

Eventi

Social

Dove trovarci

Servizi alle famiglie

Contatti

Quo Vadis?

Home

Post Facebook

di Silvio Mengotto

Il testo di legge della riforma Costituzionale è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.88 del 15 aprile 2016.

I pilastri della riforma Costituzionale (non toccano i poteri del Governo ma modificano e completano il Titolo V del marzo 2001) sono i seguenti:

1 - Stop al bicameralismo perfetto, significa avere un Senato con meno poteri legislativi composto da 95 senatori eletti dai Consigli regionali ma con legittimazione popolare che potrà proporre modifiche alle leggi approvate dalla Camera.

2 - Nuovo Federalismo con abolizione delle materie di competenza concorrente tra Stato e Regioni e alcune competenze strategiche riportate in capo allo Stato.

3 - Abolizione definitiva delle Province e del Cnel.

Nuovo Senato

La Camera sarà l’unica a votare la fiducia. I deputati restano 630 e verranno eletti a suffragio universale, come oggi. 

Il Senato continuerà a

Stefano Ceccanti

di Stefano Ceccanti

Il criterio di fondo con cui valutare la riforma costituzionale dovrebbe essere il seguente: l’attuale Seconda Parte della Costituzione è una risorsa o un ostacolo nel realizzare i Principi fondamentali della Prima Parte a cui siamo giustamente affezionati? La memoria specifica che ci dovrebbe illuminare è quella degli anni in cui abbiamo affrontato la transizione tra il primo e il secondo sistema dei partiti. Quel criterio aveva infatti condotto le principali

Speciale associazioni: la Fondazione Casa della carità "Angelo Abriani" e l'associazione Amici casa della carità Onlus

di Monica Giambersio

Le periferie come centri propulsori di cultura, bellezza e inclusione sociale, dove è possibile creare un terreno comune di dialogo e condivisione tra giovani e anziani, in un contesto sempre aperto alle potenzialità della multiculturalità. È questa l’idea alla base dell’azione ‘Memorando’, che l’Associazione Amici Casa della carità Onlus ha realizzato

Il Sindaco di Milano Giuseppe Sala

di Beppe Sala, Sindaco di Milano

Lo avevamo promesso, lo stiamo facendo. Il tema della rigenerazione urbana, della qualità dello spazio pubblico e della vivibilità dei quartieri è al centro dell’attenzione della mia Giunta. A testimoniarlo sono sia le nostre prime scelte che le nostre azioni.

In campagna elettorale ho spesso ripetuto che periferie, lavoro, internazionalizzazione, ambiente ed attenzione al sociale sarebbero state le mie ossessioni. Considero questi temi come fortemente

di Pietro Scardillo

Nel numero precedente abbiamo pubblicato l’intervista al Presidente uscente del Consiglio di Zona 2, Mario Villa, che ha tracciato il consuntivo dell’attività svolta nei cinque anni di mandato. In questo numero riportiamo l’intervista a Samuele Piscina, nuovo Presidente del Municipio Milano 2, che sostituisce la precedente struttura del Consiglio di Zona 2, il quale anticipa le sue priorità di intervento e prende posizione su alcuni dei

Ultimo numero

Segnaliamo ...

Feed

Login