Home

Chi siamo

    • Premessa
    • Consiglio
    • Statuto
    • Scheda di adesione
    • La redazione
    • Altri dati

Archivio

Articoli

Eventi

Social

Dove trovarci

Servizi alle famiglie

Contatti

Quo Vadis?

Home

Post Facebook

Bottani suor Gabriella

Incontro con Suor Gabriella Bottani impegnata dal 2007 contro la tratta di persone

di Silvio Mengotto

Suor Gabriella Bottani, Missionaria Comboniana, è nata e cresciuta nel quartiere di Precotto, dal 2009 al 2014 è stata membro della coordinazione nazionale della rete contro la tratta di persone della Conferenza Brasiliana dei Religiosi (CRB). Oggi è responsabile di Talitha Kum (www.talithakum.info) la rete mondiale della vita consacrata contro la tratta di persone. “Le attività svolte – dice suor Gabriella - sono diverse secondo i contesti in cui operiamo: accompagnamento ai sopravviventi della tratta; progetti preventivi di formazione e sensibilizzazione; impegno per politiche sociali più efficaci contro la tratta”. Nel mondo 1/3 del totale delle vittime di questo triste fenomeno sono adolescenti sotto i 18 anni, in particolare

Renesto Elio

Uno dei medici che cura le gravi fragilità degli emarginati sociali: i senza fissa dimora e i profughi

di Pietro Scardillo

Elio Renesto, 66 anni, medico internista in pensione, con oltre 40 anni di esperienza ospedaliera prevalentemente svolta all’ospedale Luigi Sacco di Milano, oggi dedica la sua attività professionale con passione e competenza come coordinatore medico in una struttura, una scuola in disuso di via Mambretti, sostenuta da Fondazione Arca

Rigoldi Gino

di don Gino Rigoldi
Cappellano dell'Istituto penale per minorenni "Beccaria"

Ogni persona che svolga un lavoro educativo ha bisogno di curare le sue modalità di comunicazione, perché sono lo strumento di ingresso nella relazione. Agli inizi degli anni ’70 nel Carcere minorile “Beccaria” incontravo mediamente ogni anno mille giovani maschi e femmine provenienti quasi esclusivamente dal Sud Italia; dagli anni novanta è iniziato l’ingresso massiccio

pane quotidiano

Lontano dagli occhi … lontano dal cuore?
di Marco Balsamo

Quando si parla di Milano nell’immaginario collettivo si pensa sempre ad una città che pensa solo a correre ed a produrre; una città in fondo un po’ egoista dove l’inquilino del piano di sopra è uno sconosciuto che talvolta si incontra in ascensore. Nella realtà la nostra città non è così e non lo è mai stata, anzi ha sempre avuto una particolare

di Pietro Scardillo
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Se dovessi esprimere una considerazione sull’anno che sta per scadere, mi viene in mente che in questi ultimi dodici mesi ci sono state tante situazioni a tutti i livelli che hanno generato confusione e quindi tendenza all’instabilità. Innanzi tutto il quadro macro internazionale: la Brexit in Europa, le elezioni Usa con la vittoria di Trump, il tentativo di rivolta In Turchia, la tristissima situazione della Siria e dell&rsquo

Ultimo numero

Segnaliamo ...

Feed

Login