Home

Chi siamo

    • Premessa
    • Consiglio
    • Statuto
    • Scheda di adesione
    • La redazione
    • Altri dati

Archivio

Articoli

Eventi

Social

Dove trovarci

Contatti

Quo Vadis?

Home

di Angelo Inzoli

Forse presto una squadra di mamme, le “Gan-zelle”

Il quartiere Adriano è uno di quei nuovi insediamenti urbani il cui volto definitivo non è ancora assestato. Molto di quanto promesso non si è ancora realizzato, ma tra i punti di riferimento di questo angolo di città contiguo alla città di Sesto San Giovanni, troviamo la Parrocchia Gesù a Nazaret e in essa la associazione sportiva GaN, affiliata al CSI - Centro Sportivo Italiano -, da febbraio 1992. Nata dall'inizio con disciplina Pallavolo, grazie al sostegno di padre Morrel, il gesuita creatore del Centro Schuster di Lambrate. Oggi nel Gan sono oltre 170 i ragazzi e le ragazze tesserate. Dalla pallavolo la società ha consolidato la propria presenza sul territorio con gli altri settori sportivi come il calcio e il tennis tavolo, (affiliati alla FITET - Federazione Italiana Tennis Tavolo). Il movimento pallavolo con oltre 70 atlete iscritte, rappresenta un punto di riferimento per le ragazze della Parrocchia e del Quartiere e non solo. Dirige la società Marco Zanetel coadiuvato da Matteo Celozzi, responsabile del settore pallavolo. Al GaN si cerca di fare un lavoro di squadra con l'insieme dei volontari che come dirigenti o allenatori danno del loro tempo per la riuscita degli obiettivi sportivi e sociali dell'associazione. "Il nostro problema principale - racconta Zanatel - è l'assenza di strutture sportive in loco. Dobbiamo rivolgerci a palestre dislocate a Sesto san Giovanni, con un dispendio di soldi ed energie".

Le atlete della pallavolo provengono in buona parte dal quartiere Adriano e dai quartieri limitrofi (S.Maria Rossa, Sesto san Giovanni, Ponte Nuovo, Gorla, Precotto). Da poco è attiva anche una squadra di pallavolo mista (giocata da tre maschi e 3 femmine). Il settore più impegnativo è quello del minivolley. L'anno sportivo al GaN si snoda nelle tra fasi tipiche di ogni campionato di pallavolo: un campionato invernale (da settembre a marzo), un campionato primaverile e le Coppe, tornei che permettono di accedere anche alla fase regionale e nazionale. Mentre i motori della stagione 2016/17 si stanno scaldando è ancora vivo l'entusiasmo per la performance da parte delle under 12 giunte alle fasi nazionali. Per Matteo Celozzi la principale preoccupazione, al di là di una buona ed efficace gestione quotidiana (non semplice in una realtà associativa completamente volontaria), è la cura della qualità: "oggi è essenziale. per questo facciamo e promuoviamo molta formazione. In questo ci aiuta l'affiliazione al CSI che impone agli allenatori di pallavolo di essere qualificati e tesserati. Non è facile, ma se ci volgiamo indietro, vediamo che in questi anni di vita siamo cresciuti anche culturalmente nel modo di concepire lo sport".

Al Gan è molto importante il contributo dei genitori, a partire dalla comunicazione, la cui cura è tra le specificità della dirigenza attuale. In questo nuovo anno sportivo forse prenderà luce anche una squadra di mamme (si sussurra che si chiameranno le "Gan-zelle") che darà nuova energia a tutta l'associazione. "In un quartiere nuovo come il nostro - conclude Marco Zanetel - lo sport dei figli permette di far incontrare anche i genitori e di far crescere quel tessuto quotidiano di relazioni di cui abbiamo bisogno". E' forse anche questa una delle motivazioni per cui la parrocchia ha deciso di investire nel rifacimento delle strutture sportive dell'oratorio e i cui lavori sono in fase di realizzazione. Sicuramente sarà un bel contributo al futuro della pallavolo e del benessere di tutto il quartiere.

Per maggiori informazioni: www.asgan.it
Pagina facebook: Asd Oratorio Gan - Gesù a Nazaret

Ultimo numero

Login