Home

Chi siamo

    • Premessa
    • Consiglio
    • Statuto
    • Scheda di adesione
    • La redazione
    • Altri dati

Archivio

Articoli

Eventi

Social

Dove trovarci

Contatti

Quo Vadis?

Home

Il grande risultato sportivo e sociale della pallavolo ha rilanciato il calcio

di Angelo Inzoli

C'è una atmosfera elettrica nell'oratorio di Precotto: le ruspe e gli operai stanno completando i lavori di ammodernamento dell’oratorio, in particolare dei campi da calcio. Si andrà così a completare la rifondazione degli impianti sportivi della parrocchia già avviati nel 2012 con l'inaugurazione della bella palestra per la pallavolo. Il presidente dell'ASD RGP PRECOTTO, Alberto Mariani, mi mostra soddisfatto il progetto dei lavori previsti: "il grande risultato sportivo e sociale della pallavolo ci ha obbligati a fare uno sforzo identico per rilanciare anche le attività del calcio e quindi trasformare i polverosi campi di calcio in più moderni e gestibili campi in erba sintetica".

Lo sport a Precotto è ormai un capitolo della storia di questo quartiere. Risale al 1950 la fondazione del Ritrovo Giovanile Precotto (RGP) con l'obiettivo di animare il tempo libero giovanile del quartiere sia in ambito educativo che in quello sportivo. Per i primi 60 anni tuttavia lo sport ha significato solo calcio e quindi rivolto in modo particolare alla fascia maschile. Accanto al calcio si è sviluppato poco alla volta anche la pallavolo, che però deve appoggiarsi a strutture esterne all'oratorio. Nel 2001 nasce la prima squadra femminile di pallavolo. Il suo sviluppo a Precotto è stato rapido e impetuoso. In breve tempo nascono varie squadre femminili nelle diverse categorie che però si trovano a dover continuare a giocare e svolgere le proprie attività in palestre fuori dall'oratorio e spesso dal quartiere. Da qui nasce l'idea di dotare l'oratorio di una struttura apposita. L'inaugurazione della nuova palestra dell'oratorio rilancia notevolmente la pallavolo. Attualmente dei 400 atleti che giocano nell'associazione di Precotto la metà sono legati al settore della pallavolo. L'anima di questo settore è Bertoldi Romano, vicepresidente dell'ASD RGP Precotto e grande conoscitore del mondo del volley. Secondo lui lo sviluppo di questo sport è il risultato di due componenti molto importanti: un gruppo dirigente sportivo di alto livello e l'esplosione della partecipazione femminile. "I dirigenti del calcio della nostra associazione hanno sempre guardato lontano e questa lungimiranza ha pagato nel tempo. Hanno sostenuto e sovvenzionato la nascita di un settore nuovo in sintonia con i valori dello sport in oratorio, il cui riferimento è per noi indispensabile". Lo sviluppo del volley è anche legato all'investimento pieno di entusiasmo del mondo femminile, sia come sportive che come dirigenti e allenatori. “Fare pallavolo in oratorio- sostiene il presidente Mariani - per noi è importante e direi essenziale. Quando divenni presidente partecipai ad una assemblea del CSI e tornai a casa con una frase che ancora ho nel cuore: nel 2000 tutti sono ormai capaci di pianificare e organizzare. Ma una società sportiva deve essere profetica e saper andare oltre il campionato". Bertoldi ritiene che bisogna saper tenere insieme la tensione agli obiettivi sportivi e alla qualità del risultato con l'attenzione alle persone e la disponibilità ad accogliere chiunque voglia impegnarsi nello sport. "Nella pallavolo questo è non è facile, perchè ad esempio il ragazzo poco dotato nel calcio lo puoi gestire in squadra, nella pallavolo è più difficile: si gira, tutti devono fare tutto. La battuta nella pallavolo è come il rigore nel calcio, con la sola differenza che tutti devono batterla quando è il proprio turno". A Precotto l'entusiasmo della pallavolo ha rilanciato anche il calcio, perché fare sport continua a restare un modo con cui vivere e crescere nel proprio quartiere.

www.precotto.it
Pagina facebook: rgp precotto

Ultimo numero

Login