Home

Chi siamo

    • Premessa
    • Consiglio
    • Statuto
    • Scheda di adesione
    • La redazione
    • Altri dati

Archivio

Articoli

Eventi

Social

Dove trovarci

Contatti

Quo Vadis?

Home

liceo artistico via Venini

di Mirta Antonielli

Il Nuovo Liceo Artistico di via Venini 76, Cooperativa Onlus e Scuola Paritaria costituita nell’anno 2011, è in cerca di una nuova sede. Nato per volontà di un gruppo di docenti dell’Istituto d’arte R. Steiner, a seguito della Riforma Ministeriale della scuola superiore, già dai suoi esordi si è proposto con un’offerta formativa unica anche per l’interessante contesto milanese. La sua piccola dimensione ne fa un piccolo gioiello, con un’unica sezione che comprende una sessantina di studenti suddivisi equamente nelle cinque classi. L’approccio pone al centro dell’attenzione l’individuo e le sue caratteristiche con una dinamica stimolante che collega allievi e insegnanti in un rapporto collaborativo e biunivoco. È arte, ma non solo. È rapporto con la città e recupero dei suoi spazi degradati. Infatti gli allievi di questo piccolo ma straordinario liceo collaborano per la riqualificazione degli spazi urbani come è avvenuto il giugno scorso con un raffinato murale in piazza Carbonari durante la IV edizione di Arte in Cortile, progetto che ha potuto prendere vita grazie anche alla collaborazione dell’associazione 4TUNNEL. I professori stessi sono artisti e vivono l’arte in prima persona: dal maestro all’allievo in linea diretta come nella migliore delle tradizioni bottegaie. È arte, ma non solo figurativa. Nel programma curricolare entrano a pieno titolo la scuola di teatro e il canto corale, per favorire la socializzazione e permettere la crescita e l’arricchimento personali con attività trasversali. È arte, ma ‘in azione’. Negli ultimi mesi gli allievi e i professori hanno realizzato il progetto decorativo di Spaziolingua, una scuola di Italiano per Stranieri nel centro di Milano, con la produzione di una serie di splendide tele. Tutti collaborano a questo piano educativo, anche i genitori. Lo scorso anno la prima quinta ha affrontato l’esame di maturità con ottimi risultati.
Attualmente, però, la scuola ha l’urgenza di trovare una nuova sede di circa 600 metri quadrati per mancato rinnovo del contratto d’affitto.
Tutti noi genitori delle sessanta famiglie coinvolte, i professori e gli allievi, unitamente al dirigente scolastico Prof. Pietro Agapito e al Consiglio di Amministrazione composto dai genitori Paolo Chiaramonti, Claudio Taglioni e Daniele Cavallini e dagli insegnanti Claudio Fumagalli e Andrea Silvestri siamo fiduciosi di poter rimanere nel Municipio 2, ma per fare questo abbiamo bisogno della collaborazione di tutti.

Ultimo numero

Login