Home

Chi siamo

    • Premessa
    • Consiglio
    • Statuto
    • Scheda di adesione
    • La redazione
    • Altri dati

Archivio

Articoli

Eventi

Social

Dove trovarci

Contatti

Quo Vadis?

Home

Petrov Stanislav

di Luigi Cadelli

Al Civico Polo Linguistico “A. Manzoni” di via Deledda duecento studenti hanno assistito sabato 29 ottobre alla proiezione del film del regista danese Peter Anthony e prodotto da jakob Staberg “The mano wgo Saved the World – Stanislav Petrov (L’uomo che salvò il mondo). Nel 1983, in un momento di massima tensione tra USA e URSS, questo ufficiale dell’esercito sovietico vide sugli schermi radar cinque missili in arrivo verso Mosca. Con sangue freddo e estremo senso razionale decise di non dare l’allarme ai suoi superiori, che avrebbero probabilmente “risposto al fuoco” trascinando il mondo verso una catastrofe. La registrazione dei missili sugli schermi radar era dovuta a un errore del sistema. Petrov fu punito per non avere seguito il protocollo. Anni dopo l’ONU riconobbe il merito a quest’uomo e il 26 settembre (giorno del fatto) fu dichiarato giornata internazionale per il disarmo nucleare. Il giornalista Alfonso Navarra è intervenuto illustrando le ultime vicende a livello internazionale. Proprio in questi giorni 123 nazioni hanno chiesto la convocazione di una conferenza mondiale per la messa al bando delle armi nucleari. I paesi europei hanno votato contro, salvo l’Olanda che, con Indiam, Cina, Pakistan, detentori di armi nucleari, si è astenuta. I ragazzi sono rimasti molto sorpresi nel sentire che ci sono 15.000 bombe atomiche negli arsenali di 9 nazioni e che dal 1945 circa 2.000 ordigni nucleari sono stati fatti esplodere sul nostro globo. Si continuerà con la diffusione di informazioni e con l’impegno pacifista.

Ultimo numero

Login